Impostazioni per l'importazione del file

.XLIFF 1.2 e 2.0 - Formato file di scambio di localizzazione XML (TMS)

Contenuti tradotti automaticamente dall'inglese con Phrase Language AI.

Il contenuto dei tag del file di origine può essere visualizzato nell'Editor facendo clic su Espandi tag nel menu Strumenti e modificato facendo clic su F2.

Suggerimento

Se il contenuto XLIFF contiene tag HTML, selezionare Drupal/Wordpress XLIFF come tipo di file durante la creazione del lavoro o del modello di progetto.

Tipi di file

  • .XLF

  • .XLIFF

  • Solo 2.0

    File con intestazione di file <xliff version="2.0">

Opzioni d'importazione

  • Analizza messaggi ICU

    I messaggi ICU vengono automaticamente convertiti in tag. I file con messaggi ICU non possono contenere elementi in linea.

  • Importa <note>

    I dati dell'elemento <note> verranno visualizzati nella finestra Contestuale.

    È supportata solo una <note> in un'<unità> (secondo gli standard XLIFF 2.0).

  • Salva i segmenti confermati nella TM durante l'importazione

    I segmenti importati come confermati vengono salvati nella memoria di traduzione del progetto in modalità di scrittura.

  • Segmento XLIFF

    Viene applicata la segmentazione standard. Se non selezionato, un elemento sarà un segmento. Ciò può comportare più frasi per segmento. Se selezionato ma un elemento rimane un segmento, l'attributo canResegment="no" potrebbe essere presente nel file. Per spingere la segmentazione, cambia questo attributo in "sì". Se non esiste un attributo canResegment="no", l'unità verrà segmentata.

    Se il segmento di destinazione è vuoto, il testo nell’elemento di origine è segmentato. Questo comportamento non può essere modificato abilitando/disabilitando l’opzione Segmento XLIFF o modificando le regole di segmentazione.

    Se un'unità importata ha elementi di segmento nel file originale, non viene segmentata ulteriormente; viene considerata come già segmentata. Questo comportamento non può essere modificato abilitando l'opzione Segmento XLIFF. La segmentazione può verificarsi solo se l'unità ha un unico elemento di segmento e non elementi ignorabili.

  • Interpreta i tag linebreak/pagebreak

    I tag XLIFF linebreak e pagebreak creano nuovi segmenti. Questa opzione sarà applicata solo se il Segmento XLIFF è abilitato.

  • Conserva gli spazi

  • Copia origine in destinazione vuota se il segmento non è importato

  • 2.0 Rappresenta solo il testo con attributo "translate = no" come tag non traducibili

  • 1.2 Solo nota di contesto

    Il contesto deve essere in unità trans in elementi context-group o contesto con attributi context-type.

  • 2.0 Solo chiave di contesto

    Il contesto deve essere nell'elemento unitario o nei discendenti dell'unità. Il nodo di base (nodo di contesto) per la valutazione XPath è l'elemento unità. XPath predefinito è: @id.

  • Converti in entità carattere

    Elenco di caratteri di riferimento separati da virgole richiesti nel file di output.

    Esempio:

     ).

  • Converti in tag di Phrase TMS 

Importa regole di segmentazione

L'aggiunta di regole modifica le impostazioni predefinite di importazione. Le regole possono essere combinate o aggiunte e possono essere applicate utilizzando il modulo disponibile o manualmente. Sono supportati stati XLIFF personalizzati. La separazione degli argomenti da una virgola crea la relazione logica AND, mentre una nuova riga crea la relazione logica OR.

XPath può essere utilizzato anche nelle regole, ma sarà valutato relativamente a ciascun elemento trans-unità (ovvero non al documento).

Esempi:

  • Importa solo segmenti in cui l'elemento <trans-unit> ha un attributo rinomina il cui valore è o contiene info: .[contiene(@resname,'info')].

  • Importa solo segmenti in cui l'elemento <trans-unit> non ha un elemento figlio segment-metadata in cui l'attributo tm_match è o contiene 100.00: .[not(contiene(segment-metadata/@tm_match,'100.00'))]

    Per escludere le corrispondenze 100.00 e 101.00% dall'importazione, utilizzare o come segue: .[not(contiene(segment-metadata/@tm_match,'100.00')].

XPath può essere utilizzato anche nelle regole, ad es. nell'importazione di segmenti .[contiene(@resname, "info;yes")].

Per impostazione predefinita , tutte le trans-unità XLIFF sono importate. Se si esegue la segmentazione, <source> è segmentato e <seg-source> no. Lo stato di tutti i segmenti dopo l'importazione non è confermato né bloccato.

Impostazioni d'importazione personalizzate

  • Non importare segmento quando

  • Conferma segmento quando

  • Blocca segmento quando

Esporta mappatura attributi

L'aggiunta di regole modifica le impostazioni predefinite di importazione. Le regole possono essere combinate o aggiunte e possono essere applicate utilizzando il modulo disponibile o manualmente. Sono supportati stati XLIFF personalizzati.

Per impostazione predefinita, tutte le trans-unità XLIFF nel file di destinazione esportato saranno identiche all'origine, ad eccezione del fatto che la destinazione sarà tradotta. Per modificare gli stati XLIFF, gli stati dei segmenti possono essere mappati sugli stati XLIFF.

Esempio:

Nuovo in Tradotto nel file XLIFF di destinazione esportato.

Impostazioni di esportazione personalizzate

Gli attributi di destinazione specifici possono essere mappati in base ai seguenti stati di segmento:

  • Confermato e bloccato

  • Confermato e non bloccato

  • Non confermato e bloccato

  • Non confermato e non bloccato

Lunghezza massima di destinazione

Quando un'unità è divisa in più segmenti, tutti i segmenti avranno la stessa proprietà di lunghezza massima. Questo sarà uguale al massimo per l'unità.

In questo caso, dopo l'importazione viene restituito il seguente avviso:

Un'unità è divisa in più segmenti, il limite massimo di lunghezza verrà controllato separatamente per ciascun segmento.

1.2

L'attributo maxwidth può essere utilizzato per specificare la lunghezza massima di destinazione per la traduzione in queste condizioni:

  • La larghezza massima deve essere in un elemento trans-unità (non in un gruppo).

  • La dimensione deve essere specificata in size-unit="char" o size-unit="percent".

  • C'è solo un segmento nell'elemento trans-unità.

    Viene visualizzato un avviso se ci sono più segmenti nell'elemento trans-unità.

2.0

La funzione lunghezza massima di destinazione è supportata solo se:

  • L'elemento file contiene slr:profiles con generalProfile="xliff:codepoints"

  • L'unità nel file contiene l'attributo sizeRestriction.

Il valore massimo viene quindi impostato come proprietà di lunghezza massima del segmento.

Impostazioni specifiche dell'applicazione

Drupal/Wordpress .XLIFF

Imposta nel modello di progetto utilizzato con il plugin Drupal.

Il filtro Wordpress utilizza il sottofiltro HTML, in modo da poter applicare le impostazioni d'importazione .HTML. Se è richiesta una personalizzazione maggiore di quella disponibile nelle impostazioni di importazione HTML, si dovrebbe utilizzare il formato .XML.

In caso di dubbio, Drupal/WordPress XLIFF può essere una buona scelta per qualsiasi altro file .XLIFF, anche se le stringhe traducibili sono in CDATA e contengono tag HTML.

Questo articolo ti è stato utile?

Sorry about that! In what way was it not helpful?

The article didn’t address my problem.
I couldn’t understand the article.
The feature doesn’t do what I need.
Other reason.

Note that feedback is provided anonymously so we aren't able to reply to questions.
If you'd like to ask a question, submit a request to our Support team.
Thank you for your feedback.