Impostazioni per l'importazione del file

.SDLXLIFF - Formato file di interscambio di localizzazione (TMS) basato su SDL XML

Contenuti tradotti automaticamente dall'inglese con Phrase Language AI.

.SDLXLIFF è un formato di file basato su XML appositamente sviluppato per l'utilizzo in SDL Trados Studio. I file sono bilingui e contengono sia il testo del documento di origine che quello di destinazione.

L'importazione di file .SDLXLIFF in un progetto non è consigliata. Questi formati sono proprietari e sono tradotti al meglio dal software SDL. Potrebbero verificarsi incompatibilità minori o anche maggiori durante la traduzione di file bilingui Trados in software non-Trados.

Esempio:

SDL Studio consente agli utenti di bloccare segmenti e tag per impedire qualsiasi modifica agli stessi. Se importato, un file con segmenti o tag bloccati attiverà l'avviso Il file contiene tag bloccati in modo errato. La modifica / aggiunta di tag bloccati può comportare la non validità di .SDLXLIFF. Se il file deve essere tradotto, si consiglia di farlo senza tag. I tag possono essere identificati eseguendo un controllo QA con l'opzione Espandi i tag e, se rimossi, dovrebbero consentire a SDL Studio di aprire il file.

Funzionalità come i controlli di pseudo-traduzione vengono perse anche durante la traduzione dei file .SDLXLIFF.

I pacchetti SDLPPX/SDLRPX non sono supportati. La memoria di traduzione e le risorse dei termbase possono essere importate in formato .TMX e .TBX, ove disponibili.

Tipi di file

  • .SDLXLIFF

Opzioni d'importazione

I codici delle lingue di origine e di destinazione del file .SDLXLIFF devono corrispondere esattamente ai codici delle lingue del progetto. Se il file .SDLXLIFF ha en-US come lingua di destinazione, per la lingua di destinazione del progetto deve essere selezionato l'inglese-Stati Uniti e non l'inglese. Se non è esatto, Trados Studio potrebbe non elaborare correttamente il file.

Solo i file .SDLXLIFF dalla directory di destinazione possono essere importati e tradotti. I file .SDLXLIFF da una directory di origine non contengono le informazioni richieste per la traduzione. Una volta importati, questi file non segmenteranno correttamente e i file tradotti esportati saranno vuoti.

Quando si importano file di origine in SDL Trados Studio, abilitare Non archiviare informazioni di segmentazione nel file tradotto per evitare l'importazione di tag <mrk> non necessari. Se si riceve un file .SDLXLIFF con tag <mrk> e non è disponibile una versione reimportata, rimuovere i tag prima di creare il/i lavoro/i in un editor di testo (la regexp è: </?mrk[^>]*?> .).

  • Analizza messaggi ICU

    I messaggi ICU vengono automaticamente convertiti in tag. I file con messaggi ICU non possono contenere elementi in linea.

  • Salva i segmenti confermati nella TM durante l'importazione

    I segmenti importati come confermati vengono salvati nella memoria di traduzione del progetto in modalità di scrittura.

  • Converti in tag di Phrase TMS 

    Consente l'applicazione di espressioni regolari per convertire il testo specificato in tag.

Importa regole di segmentazione

L'aggiunta di regole modifica le impostazioni predefinite di importazione. Le regole possono essere combinate o aggiunte e possono essere applicate utilizzando il modulo disponibile o manualmente. Sono supportati stati .SDLXLIFF personalizzati. La separazione degli argomenti da una virgola crea la relazione logica AND, mentre una nuova riga crea la relazione logica OR.

Per impostazione predefinita, tutte le trans-unità .SDLXLIFF sono importate. Lo stato di tutti i segmenti dopo l'importazione non è né confermato né bloccato.

Impostazioni d'importazione personalizzate

  • Non importare segmento quando

  • Conferma segmento quando

  • Blocca segmento quando

Esporta mappatura attributi

L'aggiunta di regole modifica le impostazioni predefinite di importazione. Le regole possono essere combinate o aggiunte e possono essere applicate utilizzando il modulo disponibile o manualmente. Sono supportati stati .SDLXLIFF personalizzati.

Per impostazione predefinita, tutte le trans-unità .SDLXLIFF nel file di destinazione esportato saranno identiche all'origine, ad eccezione del fatto che la destinazione sarà tradotta. Per modificare gli stati .SDLXLIFF, gli stati dei segmenti possono essere mappati sugli stati .SDLXLIFF.

Se una trans-unità .SDLXLIFF di origine viene divisa in due o più segmenti, questi segmenti avranno gli attributi del primo segmento una volta esportati nella destinazione una trans-unità .SDLXLIFF.

Impostazioni di esportazione personalizzate

Gli attributi di destinazione specifici possono essere mappati in base ai seguenti stati di segmento:

  • Confermato e bloccato

  • Confermato e non bloccato

  • Non confermato e bloccato

  • Non confermato e non bloccato

Questo articolo ti è stato utile?

Sorry about that! In what way was it not helpful?

The article didn’t address my problem.
I couldn’t understand the article.
The feature doesn’t do what I need.
Other reason.

Note that feedback is provided anonymously so we aren't able to reply to questions.
If you'd like to ask a question, submit a request to our Support team.
Thank you for your feedback.