CAT Editor

CAT Desktop Editor (TMS)

Contenuti tradotti automaticamente dall'inglese con Phrase Language AI.

Importante

A partire da gennaio 2021, tutto il supporto del sistema operativo obsoleto termina e le loro corrispondenti versioni dell'editor desktop non funzioneranno più. Ciò è dovuto alla deprecazione delle API legacy. Sarà richiesta una versione aggiornata del sistema operativo e dell'editor.

Scarica l'ultima versione da utilizzare con un sistema operativo aggiornato.

Il CAT desktop editor è uno strumento CAT leggero che può essere installato su sistemi operativi Windows, Macintosh e Linux. I requisiti minimi sono un processore (CPU) di non più di 8 anni, 2 GB di RAM e almeno 256 MB di memoria su disco. Mentre è supportato, la piena funzionalità è fornita quando si è connessi.

I riquadri nell'editor possono essere spostati all'esterno della finestra principale per dare maggiore visibilità. Per riportare i riquadri nelle loro posizioni originali, selezionare Ripristina layout predefinito dal menu Strumenti.

I file .MXLIFF sono il formato nativo per l'editor e possono essere scaricati da progetti di traduzione.

L'editor si connette automaticamente a memorie di traduzione, termbase e/o traduzioni automatiche appropriate quando accede.

Per le versioni supportate, consulta il sito di download.

Installazione per Windows

Dal 24 ottobre 2023 Windows (32 bit) non è più supportato. La versione minima supportata di Windows (64 bit) è 10.

Per installare CAT desktop editor, segui questi passaggi:

  1. Fare doppio clic sul file di installazione scaricato.

    L'installazione viene avviata.

  2. Quando l'installazione viene completata, apri l'editor.

  3. Dal menu Strumenti, in Preferenze, selezionare la scheda Accesso.

    Si apre la scheda Login.

  4. Inserisci i dettagli di login:

    • Server - in genere cloud.memsource.com per il centro dati UE e us.cloud.memsource.com per il centro dati statunitense

    • Nome utente

      A differenza del web editor, questo deve essere il nome utente e non l'indirizzo e-mail.

    • Password

  5. Fare clic su Salva.

    Le credenziali di accesso sono state salvate. Se corretto, l'indicatore di accesso verrà visualizzato in verde.

Installazione per Mac

Le versioni supportate sono macOS 11 e superiori.

Segui questi passaggi:

  1. Vai a Preferenze di Sistema e seleziona Impostazioni di Sicurezza e Privacy.

  2. Nella sezione Consenti app scaricate dagli utenti, seleziona App Store e sviluppatori identificati.

    Privilegi di amministratore richiesti.

  3. Con le impostazioni di sicurezza e privacy ancora aperte, decomprimere il programma di installazione e avviarlo. Il programma di installazione sarà bloccato, ma verrà visualizzato nelle impostazioni di sicurezza e privacy

  4. Nelle impostazioni di sicurezza e privacy fare clic su Apri comunque.

    L'installatore si avvia.

  5. Quando l'installazione viene completata, apri l'editor.

  6. Dal menu Strumenti, in Preferenze, selezionare la scheda Accesso.

    Si apre la scheda Login.

  7. Inserisci i dettagli di login:

    • Server - in genere cloud.memsource.com per il centro dati UE e us.cloud.memsource.com per il centro dati statunitense

    • Nome utente

    • Password

  8. Fare clic su Salva.

    Le credenziali di accesso sono state salvate. Se corretto, l'indicatore di accesso verrà visualizzato in verde.

Installazione per Ubuntu

A partire dal 9 novembre 2021 Ubuntu (32-bit) non sarà più supportato. La versione minima supportata di Ubuntu (64 bit) è la 20.04.

Per installare il CAT desktop edito, segui questi passaggi:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul file scaricato e selezionare Proprietà.

  2. Seleziona la scheda Autorizzazioni.

  3. Selezionare la casella Esegui (Consenti l'esecuzione del file come programma).

    Verrà visualizzato il programma di installazione del software per completare l'installazione.

Quando vengono rilasciate nuove versioni, l'editor le scarica in background. La versione aggiornata verrà aperta al riavvio. Gli aggiornamenti sono retrocompatibili, ma in caso di problemi, accedere al progetto (con lo stesso profilo utilizzato per accedere all'editor) e scaricare una nuova versione del file bilingue MXLIFF potrebbe risolvere il problema.

Preferenze di accesso

Per impostare o modificare le preferenze di accesso, segui questi passaggi:

  1. Dal menu Strumenti, seleziona Preferenze.

    Si apre la finestra delle Preferenze.

  2. Seleziona la scheda Login.

    Fornire, modificare o rimuovere i dati di accesso.

  3. Fare clic su Salva.

    Vengono applicati i dettagli di login.

Le credenziali di accesso per diverse organizzazioni vengono salvate. La selezione del nome utente per una specifica organizzazione applica le preferenze per tale organizzazione. Se non in uso o non valide, possono essere eliminate anche le credenziali utente.

Single Sign-On (SSO)

Se SSO è implementato per il profilo, attenersi alla seguente procedura:

  1. Per Utente, selezionare Nuovo utente dominio.

  2. Fornisci il server e il dominio.

  3. Fare clic su Salva.

    Si apre una pagina di login del server SSO per l'organizzazione.

  4. Fornisci un nome utente e una password per l'organizzazione.

    La notifica viene inviata se l'accesso è riuscito e l'editor è ora sincronizzato.

Nota

Il token SSO dovrà essere aggiornato se non utilizzato per 24 ore.

Preferenze di rete

Per impostare o modificare le preferenze di rete, segui questi passaggi:

  1. Dal menu Strumenti, seleziona Preferenze.

    Si apre la finestra delle Preferenze.

  2. Seleziona la scheda Varie.

    La sezione Rete viene visualizzata nella parte inferiore della finestra.

  3. Se il proxy richiede una configurazione manuale, fare clic sul pulsante di scelta Configura proxy manualmente.

    Fornisci il tipo di proxy, il nome del server e i dettagli di autenticazione. Questi dovrebbero essere forniti da un amministratore di rete.

  4. Fare clic su Salva.

    I dettagli di rete vengono salvati.

Traduzione offline

Il CAT desktop editor può essere utilizzato per lavorare offline, ma l'accesso a risorse di traduzione come TM, TB, traduzione automatica e QA sarà limitato. La funzione di anteprima è disponibile anche solo online.

Si consiglia di essere connessi a Internet quando si utilizza l'editor, ma se la connessione non è possibile, è possibile utilizzare il seguente processo per lavorare offline.

Per preparare un lavoro per lavorare offline, segui questi passaggi:

  1. Installa l'editor.

  2. Dal portale traduttore, pre-traduci il file .MXLIFF.

  3. Scarica il file .MXLIFF pre-tradotto e inizia a tradurre nell'editor.

    I segmenti con corrispondenze TM sono pre-tradotti.

  4. Vai offline se necessario e continua a tradurre.

Suggerimento

Eseguire copie di backup dei file .MXLIFF e di qualsiasi altro documento importante a intervalli regolari in linea con le migliori pratiche generali per il lavoro offline. Fare riferimento alle politiche di protezione dei dati dei clienti, ad es. sull'uso obbligatorio della crittografia su unità esterne.

Per tornare online con il lavoro, segui questi passaggi:

  1. Accedi.

    Lo Stato (TMS)Resource verrà visualizzato in verde.

  2. Carica il file .MXLIFF con uno di questi metodi:

    • Dal menu Documento selezionare Carica sul server.

    • Dal menu Strumenti del portale del traduttore selezionare Carica.

    • Invia il file al project manager per il caricamento.

  3. Completa la traduzione.

Problemi di caricamento .MXLIFF

Lo stato della risorsa editor fornisce informazioni dettagliate sui messaggi di errore durante il caricamento.

  • Il MXLIFF è rotto.

    • Può verificarsi se il file è stato tradotto in uno strumento CAT diverso da Phrase.

  • Il MXLIFF appartiene a un progetto diverso.

    • Un errore del flusso di lavoro; un traduttore crea i propri progetti e poi prova ad aggiungere i propri file .MXLIFF a un profilo cliente.

  • MXLIFF appartiene a un passaggio del flusso di lavoro diverso.

    • Il file .MXLIFF deve essere sempre aggiunto allo stesso passaggio del flusso di lavoro da cui è stato esportato.

  • Il lavoro è stato eliminato.

    • Il lavoro di cui fa parte il file .MXLIFF è stato eliminato, ma il traduttore ha continuato a tradurre il file .MXLIFF eliminato. Poiché il lavoro è stato eliminato, la connessione tra il server e il file .MXLIFF è andata persa (non è possibile effettuare connessioni a lavori eliminati). Il traduttore stava lavorando offline quando il lavoro è stato eliminato e lo stato della risorsa era rosso.

    • Il PM può individuare il lavoro eliminato nel cestino e ripristinarlo.

Questo articolo ti è stato utile?

Sorry about that! In what way was it not helpful?

The article didn’t address my problem.
I couldn’t understand the article.
The feature doesn’t do what I need.
Other reason.

Note that feedback is provided anonymously so we aren't able to reply to questions.
If you'd like to ask a question, submit a request to our Support team.
Thank you for your feedback.